Produzione petrolio americano in discesa

Un indicatore molto semplice e lineare evidenzia che la produzione statunitense di Petrolio ha raggiunto il suo livello più alto, e può avere inizio un trend al ribasso già nei prossimi giorni.

Il mercato del Petrolio, sappiamo, è stato decisamente debole in questi ultimi mesi, perdendo più del 50% rispetto il suo picco più alto (107 Dollari al barile) raggiunto nel 2014.

Uno dei motivi che spiega il trend negativo del Greggio è senza dubbio il fatto che il Dollaro è in netta ripresa, la qual cosa, secondo certi analisti finanziari, sta trascinando verso il basso il prezzo del Petrolio e delle Materie prime.

Tuttavia, per molti analisti ci sono anche altre ragioni che concorrono alla discesa del prezzo del Petrolio, così come evidenziato dal grafico qui in basso:

La maggior parte degli analisti è concorde sul fatto che il motivo principale che spiega il crollo del prezzo del “Greggio” è un squilibrio tra la domanda e l’offerta.

Mentre il consumo globale è rimasto sostanzialmente stabile, la produzione mondiale è andata aumentando.

Ecco quindi che il l’incontro tra la domanda e l’offerta gioca un ruolo fondamentale nella contrazione del prezzo, spiegato anche dalla circostanza che il mercato è cambiato, nella misura in cui in questi anni è aumentata notevolmente la produzione di Petrolio da parte degli Stati uniti.

Gli Stati Uniti, da quattro anni a questa parte (2011) hanno assistito al più consistente aumento di produzione di petrolio come mai visto prima, dovuto in gran parte alle innovative tecniche di fratturazione idraulica e perforazione orizzontale introdotte recentemente.

Per avere una idea chiara circa la produzione Americana di “greggio”, basti pensare che nel 2011 la produzione giornaliera era pari a 5,2 milioni di barili, mentre oggi la produzione è pari a 9,3 milioni di barili.

Aumento, quindi, del 67% della produzione che fa sorgere una domanda: possono le compagnie petrolifere sostenere tali livelli di produzione?

Sebbene il numero complessivo di piattaforme petrolifere sia diminuito, molte compagnie petrolifere starebbero tagliando sugli investimenti futuri e molte di queste hanno già limitato di molto l’attività di perforazione.

Consigli Utili
  • Trading online demo

    Trading online Demo: I Migliori conti Demo Gratuiti
    Per effettuare queste transazioni e fare trading online abbiamo bisogno di iscriverci su broker sicuri e certificati, la maggior parte di questi broker offrono la possibilità di utilizzare un Conto Demo Gratuito grazie al quale possiamo esercitarci nel trading online senza registrazione e senza rischiare soldi reali ...

    Continua a leggere >>